Vela in Croazia RSS Feed

Vela in Croazia

Vacanze a Vela in Croazia. Info, Itinerari, Consigli, Segnalazioni

 
 
 
 

Croazia 2015, è già tempo di offerte

E’ già tempo di offerte! Yacht Base propone uno splendido Salona 45 (con partenza da Spalato) per Luglio, ad un prezzo davvero interessante: solamente* 2.280 €!

Si tratta di una barca veloce e piuttosto comoda (4 cabine, ma solo due bagni), in grado di ospitare tranquillamente 8 passeggeri più lo skipper.

Fateci sapere (nei commenti) se trovate qualcosa di meglio!

*Il prezzo è quello indicato nella newsletter, e non lo trovereste con una normale ricerca sul sito.

Non solo vela

Può darsi che abbiate voglia di fare una vacanza più comoda, ma al tempo stesso itinerante, e comunque sul mare.

Allora potreste anche valutare la proposta di TravelBird, che vi propone una settimana su una barca … ibrida! Ha le vele, ma di fatto è un moderno Caicco.

L’offerta era segnalata da Vita da Turista, anche se con diverse imprecisioni, a cominciare dal fatto che non si tratta esattamente di una vacanza in barca a vela in senso stretto. L’importo minimo indicato, inoltre, non è al momento più disponibile. Si parte da 725 e non da “meno di 600€”. Inoltre si tratta del prezzo per la bassa stagione.

Volendo si può cominciare a pianificare il prossimo viaggio, no?

Crociera 2014 per Famiglie | Krstarenje za Obitelj

Vivere La Vela Roma offre una opportunità da non perdere!

Solo pochissimi posti disponibili per approfittare di 10 splendidi giorni di navigazione fra le meravigliose isole croate, dal 2 al 12 di Agosto.

Potete consultare la proposta e gli itinerari, e l’offerta last minute!

 

Necujam

Diciamolo subito: solo 5 o 6 anni fa la Croazia, almeno una parte di essa, aveva un aspetto differente. E’ il caso di questa bellissima baia, attorno alla quale il numero di insediamenti abitati è cresciuto in maniera esagerata.

Ciò nonostante, la baia di Necujam, a Nord dell’isola di Solta, ad appena una dozzina di miglia dalla baia di Spalato, rimane un eccellente punto di riferimento per una prima notte in rada. E’ molto profonda, ben protetta da quasi tutti i venti (ma non dalla Bora!) e nelle sue insenature il fondale è adeguato per un sicuro ancoraggio. La sera, al calar del vento, la baia, profonda poco più di un miglio, diventa un vero e proprio lago.

Dove ormeggiare

I punti più sicuri sono rappresentati dai due “corni” che si trovano nella parte occidentale della baia. In quello più a nord sono tra l’altro presenti diversi corpi morti, a circa 3 metri di profondità. Ci si può fissare ad essi, invece che a terra.

Anche il corno immediatamente piu a sud è un ottimo ormeggio, su circa 7/8 metri, sempre con cima a terra. Sul lato nord c’è un grosso relitto, ben visibile. Meglio non avvicinarsi troppo. Al centro dell’insenatura c’è un unico grosso blocco di cemento, con un anello al quale fissare una cima, a patto di trovare posto (non facile in Agosto).

Si può ormeggiare anche nell’insenatura all’estremo sud della baia. Bisogna solo fare attenzione al muretto, a circa 0,8m di profondità, che si trova poco prima del ristorante.

Marina Kastela

Il Marina di Kastela, a Kastel Gomilica, è un’ottima base di partenza per chi intenda fare charter in Dalmazia. Sui suoi 5 moli, tra loro ben distanziati e che consentono un facile ormeggio anch ein presenza di vento, trovano posto vari charter: Adriatic Yacht Charter, Adriatic Charter, BavAdria, SailCroatia, per citarne alcuni.

Marina Kastela

Marina Kastela

Presso il marina è disponibile un comodo servizio di deposito bagagli, utile se, come spesso capita, arrivate con qualche ora di anticipo rispetto alla disponibilità della vostra barca.

I bagni sono sempre piuttosto puliti e soprattutto ben dimensionati rispetto al numero di ospiti, anche con il classico picco del Sabato, in cui si incrociano equipaggi in partenza e in arrivo.

Appena fuori dal marina c’è un piccolo supermarket nel quale vale la pena di comprare giusto il pane, la mattina della partenza. Per il resto meglio rifornirsi al vicino Getro: uscendo dal marina a destra, si cammina sulla strada principale, per 600 metri circa. Purtroppo non è possibile portare lì i carrelli del marina, né, teoricamente, uscire con quelli del supermercato. In questo caso dovrete organizzarvi con un tassista, o contrattando col vostro charter la disponibilità del classico pullman per almeno la mezz’ora di tempo necessaria per andare lì, caricare, e tornare al porto. Regalare 70 kuna (10 euro) ad un tassista abusivo è a volte l’unica alternativa percorribile.

Diario di Bordo | Brodski Dnevnik

Ecco il sintetico logbook, parte prima, del nostro più recente viaggio, appena concluso. Seguiranno i dettagli di ciascuno degli approdi.

30 Luglio: Arriviamo all’aeroporto di Spalato, ci trasferiamo con due taxi al Marina Kastela e cominciamo le pratiche per prendere possesso della barca. Nell’attesa facciamo un giro a Spalato, che raggiungiamo con l’autobus. Nel pomeriggio torniamo al Marina, finalmente mettiamo piede a bordo, e sistemiamo la consistente spesa fatta al vicino Getro.

31 Luglio: partiamo da Kastela e Raggiungiamo la baia di Necujam, navigando principalmente a motore. Lì ancoriamo con la poppa legata ad un corpo morto, e passiamo la notte.

1 Agosto: Lasciamo Necujam alla vosta di Hvar. Una breve sosta per il pranzo nella baia di Parja e poi raggiungiamo il grazioso ACI Marina di Palmizana, dall’altra parte dell’isola di Hvar, sull’arcipelago di Sv. Klement. In serata taxi boat per Hvar, dove ci concediamo la prima cena interamente a base di pesce.

2 Agosto: Lasciamo Palmizana alla volta di Scedro, con veloce pausa bagno all’atollo che sta di fronte a Sv. Nedjelja. A Scedro ormeggiamo per il pranzo nella baia di Lovisce, per poi ripartire approfittando di un intenso maestrale (18-22 nodi) verso Korcula. Dopo quasi 40 miglia fatte ad una media superiore ai 7 nodi, arriviamo all’ACI Marina di Korcula, nel quale però non c’è posto. Proseguiamo allora verso Lumbarda, e ormeggiamo molto sicuri nella baia appena a nord ovest di Lumbarda, protetta dall’isola di Vrnik.

3 Agosto: Lasciamo Korcula verso Dubrovnik, con  una tappa in una delle rade di Mljet. Il vento ci aiuta ancora. Puntiamo alla “rada dei ristoranti”, quella di Okuklje, e scegliamo Maran, marito svizzero e moglie croata, che ci delizia con una cena a base di branzino e sarago. L’ormeggio in banchina, per la quale è disponibile la corrente ma non l’acqua, è gratuito per gli ospiti del ristorante.

4 Agosto: ci svegliamo con la pioggia, che per fortuna dura solo un paio d’ore. Nel pomeriggio arriviamo a Dubrovnik. Percorriamo a velocità ridotta le 4 miglia di canale che ci portano all’ACI Marina cittadino. Appena fuori dal marina, che eleggiamo finora come il più bello, c’è l’autobus che porta a Dubrovnik “Stari-Grad”, ovvero “città vecchia”, bellissima!

Dopo circa 130 miglia di navigazione siamo a metà del nostro viaggio. A presto per il resto…

Consigli per la cambusa|Savjeti za galiju

Ci siamo quasi. Se non siete già a bordo è probabile che lo sarete nel corso della settimana, e che siate quindi impegnati nell’organizzare tutti i preparativi.

Fra questi è importantissima l’organizzazione della cambusa, ovvero di tutto quello che si porta a bordo per assicurare prelibati pranzi e cene che faranno da contorno alla vostra vacanza.

Quando si prepara la cambusa per una vacanza in barca, bisogna tener conto di alcuni particolari

  1. il frigorifero si accende solo quando si accende il motore, o quando si sta in porto, per non consumare la scorta di elettricità, quindi si tiene chiuso il più possibile;
  2. tutto va conservato negli scompartimenti appositi per evitare che qualcosa rotoli o cada quando si fa manovra o si naviga;
  3. l’acqua da bere non è mai abbastanza!

Tenuto conto di questi presupposti, possiamo andare a fare la spesa!

Colazione

  • Latte (meglio in confezioni da ½ litro)
  • Caffè
  • Succhi di frutta
  • Biscotti
  • Brioches
  • Marmellata

Pranzo e cena

  • Pasta
  • Pesto
  • Tonno in scatola
  • Polpa di pomodoro
  • Insalata in busta
  • Mais
  • Pomodorini
  • Pane
  • Grissini
  • Crackers
  • Friselle
  • Olio d’oliva
  • Acciughe

Aperitivo (il pasto principale :p )

  • Salatini
  • Noccioline
  • Patatine
  • Cola
  • Acqua tonica
  • Limonata
  • Vodka
  • Rum

Bevande

  • Acqua (voda, in Croato)
  • Vino bianco
  • Birra (pivo, in Croato)

Quantità e qualità sono a vostra discrezione. Naturalmente, il pesce va comprato nei porti o se preferite potete andare al ristorante qualche sera e così evitate poi di pulire la cucina!

Anche se non è molto ecologico, è meglio comprare piatti e bicchieri di plastica, anche perché così si consuma meno acqua. In ogni caso si può sempre lavare con l’acqua di mare!

Fatta la spesa siete a un passo da mettere i piedi sulla barca. Una volta dentro è bene sistemare tutto prima di partire e soprattutto incaricare una o due persone, così da poter chiedere all’occorrenza dove si trovano ingredienti e stoviglie.

E adesso… buon viaggio!

Marina Kremik – Primosten

Il Marina di Kremik si trova nella zona di Primosten, ad una quarantina di chilometri a nord di Spalato. Il costo del taxi dall’aeroporto si aggira intorno ai 40 Euro.

Il marina è molto ben accessoriato, facilmente raggiungibile, e consigliatissimo come base di partenza. E’ infatti sede di alcune fra le più grosse compagnie di charter che operano in Croazia, fra cui Sunsail, una delle nostre preferite.

Partendo da Kremik ci si può dirigere verso Nord, in direzione del parco delle Incoronate o Kornati e verso Sebenico ed il Parco Nazionale di Krka, oppure verso Sud, mettendo la prua prima su Solta, poi su Bol e Hvar.

Crociere Estate 2011 | Ljeto Krstarenja

Ci siamo! Stando ai meteorologi quella che sta passando sopra l’Italia in questi giorni potrebbe essere l’ultima perturbazione davvero fredda di questo lungo inverno. L’inverno è sempre troppo lungo per noi amanti del mare, giusto?

Ma la primavera è dietro l’angolo, ed è dunque il momento di cominciare a fare i piani per questa estate, distante ormai poco più di 3 mesi!
Iniziamo dalle mete e dagli itinerari.
L’appuntamento è a Spalato, che per la sua posizione centrale si presta molto bene sia per itinerari che comprendano le Incoronate sia per le grandi isole del sud.
Noi ci mettiamo la prima tappa, per il momento, e nei giorni successivi aggiorneremo l’itinerario con altri passaggi. Nel frattempo chiunque volesse contribuire, è invitato a farlo nei commenti!
Itinerario Incoronate/Kornati
Partenza da Spalato, prima tappa a Rogoznica, e poi….

Come arrivare in Croazia | Kako doći do Hrvatska

Ecco una sintesi delle opzioni per arrivare in Croazia con mezzi non propri. Per andare invece in Croazia con la propria barca, vi raccomandiamo di informarvi attentamente sulle norme doganali.

Linee internazionali di navi-traghetto:
Zadar – Ancona
Korčula – Stari Grad/Hvar – Split -Ancona
Split – Ancona
Split – Stari Grad/Hvar – Pescara
Split – Pescara;
Rijeka – Split – Stari Grad (Hvar) – Korčula – Sobra (Mljet) – Dubrovnik – Bari
Dubrovnik-Bari (linea diretta)
Vis-Ancona.
Oltre alle navi-traghetto, esistono collegamenti internazionali con aliscafi veloci.
Linee di traghetti lungo la costa: Rijeka – Split – Stari Grad/Hvar – Korčula-Dubrovnik.
Vi sono, inoltre, linee locali di navi-traghetto che collegano la terraferma alle isole di: Cres, Lošinj, Rab, Pag, Ugljan, Pašman, Olib, Silba, Premuda, Ist, Molat, Sestrunj, Rivanj, Žirje, Kaprije, Zverinac, Rava, Zlarin, Dugi otok, Iž, Šolta, Brač, Hvar, Vis, penisola di Pelješac, Korčula, Lastovo Mljet e Šipan; tante sono, inoltre, le isole abitate, ma prive di traffico automobilistico, collegate da altre linee di traghetti e da aliscafi.
Linee marittime veloci (collegamento con la terraferma o tra le isole)
Distretto di Rijeka: Lošinj, Susak, Unije, Cres, Ilovik, Pag, Rab;
Distretto di Zadar: Ist, Molat, Dugi Otok, Zverinac, Sestrunj, Rivanj, Olib, Silba, Premuda, Vrgada;
Distretto di Split: Brač, Hvar, Šolta, Lastovo, Korčula, Vis, Biševo;
Distretto di Dubrovnik: Mljet, Šipan, Korčula, Lastovo.
Provincia di Šibenik (Sebenico) – Žirje, Kaprije
Linea stagionale: Pula-Unije-Mali Lošinj-Ilovik-Zadar
Linee navali che collegano le isole con la terraferma o tra loro:
Distretto di Rijeka: Lošinj, Srakane, Unije, Ilovik, Susak;
Distretto di Zadar: Dugi otok, Iž, Rava;
Distretto di Šibenik: Prvić, Zlarin, Žirje, Kaprije;
Distretto di Split: Drvenik Veli e Mali;
Distretto di Dubrovnik: Šipan, Lopud, Koločep.
Jadrolinija
È la più importante compagnia marittima croata per il trasporto passeggeri, con il maggior numero di collegamenti locali, nazionali ed internazionali con navi-traghetto, navi passeggeri, aliscafi ecc. La sede della compagnia è a Rijeka (Fiume) (tel.: +385 51 666 111, +385 51 666 100),
www.jadrolinija.hr
Altre compagnie di trasporto marittimo:
Rapska plovidba d.d.: www.rapska-plovidba.hr
Lošinjska plovidba – brodarstvo d.d.: www.losinjska-plovidba.hr
Mediteranska plovidba d.d.: www.medplov.hr
Split tours: www.splittours.hr
SNAV: www.snav.it
Miatours: www.miatours.hr
Venezia lines: www.venezialines.com
G&V line: www.dubrovnik4u.com/garbin
Ivante d.o.o: www.ivante.hr
Alpex: www.alpex.hr
Kapetan Luka: www.krilo.hr

Linee di traghetti lungo la costa: Rijeka – Split – Stari Grad/Hvar – Korčula-Dubrovnik.

Vi sono, inoltre, linee locali di navi-traghetto che collegano la terraferma alle isole di: Cres, Lošinj, Rab, Pag, Ugljan, Pašman, Olib, Silba, Premuda, Ist, Molat, Sestrunj, Rivanj, Žirje, Kaprije, Zverinac, Rava, Zlarin, Dugi otok, Iž, Šolta, Brač, Hvar, Vis, penisola di Pelješac, Korčula, Lastovo Mljet e Šipan; tante sono, inoltre, le isole abitate, ma prive di traffico automobilistico, collegate da altre linee di traghetti e da aliscafi.

Linee marittime veloci (collegamento con la terraferma o tra le isole)

Distretto di Rijeka: Lošinj, Susak, Unije, Cres, Ilovik, Pag, Rab;

Distretto di Zadar: Ist, Molat, Dugi Otok, Zverinac, Sestrunj, Rivanj, Olib, Silba, Premuda, Vrgada;

Distretto di Split: Brač, Hvar, Šolta, Lastovo, Korčula, Vis, Biševo;

Distretto di Dubrovnik: Mljet, Šipan, Korčula, Lastovo.

Provincia di Šibenik (Sebenico) – Žirje, Kaprije

Linea stagionale: Pula-Unije-Mali Lošinj-Ilovik-Zadar

Linee navali che collegano le isole con la terraferma o tra loro:

Distretto di Rijeka: Lošinj, Srakane, Unije, Ilovik, Susak;

Distretto di Zadar: Dugi otok, Iž, Rava;

Distretto di Šibenik: Prvić, Zlarin, Žirje, Kaprije;

Distretto di Split: Drvenik Veli e Mali;

Distretto di Dubrovnik: Šipan, Lopud, Koločep.

Jadrolinija

È la più importante compagnia marittima croata per il trasporto passeggeri, con il maggior numero di collegamenti locali, nazionali ed internazionali con navi-traghetto, navi passeggeri, aliscafi ecc. La sede della compagnia è a Rijeka (Fiume) (tel.: +385 51 666 111, +385 51 666 100),

www.jadrolinija.hr

Altre compagnie di trasporto marittimo:

Rapska plovidba d.d.: www.rapska-plovidba.hr

Lošinjska plovidba – brodarstvo d.d.: www.losinjska-plovidba.hr

Mediteranska plovidba d.d.: www.medplov.hr

Split tours: www.splittours.hr

SNAV: www.snav.it

Miatours: www.miatours.hr

Venezia lines: www.venezialines.com

G&V line: www.dubrovnik4u.com/garbin

Ivante d.o.o: www.ivante.hr

Alpex: www.alpex.hr

Kapetan Luka: www.krilo.hr